Le migliori impastatrici – classifica 2017

Le migliori macchine per la pasta

Fare una pasta fresca fatta in casa è una delle parti più tradizionali della cucina italiana. Acqua e farina sono ingredienti indispensabili se vogliamo fare la pasta. Grazie ad un semplice impasto che si può trarre da questi ingredienti, è possibile produrre una pasta ad hoc per fare pane, pizza o altri tipi d’impasto. Se non siamo molto pratici nel lavoro manuale, fare un impasto comporta un processo piuttosto lungo che impiega una mattina o un pomeriggio intero. Per risparmiare una notevole quantità di tempo, è possibile acquistare una macchina per la pasta. In questo articolo parleremo delle migliori macchine per la pasta presenti in commercio.

migliori-macchine-per-la-pasta-1-impastatricemaster

Tutto dipende dal tipo di pasta che si vuol ottenere (spaghetti o lasagne, ad esempio)

Esistono due tipi di macchina per la pasta: la macchina per la pasta manuale o la macchina per la pasta elettrica. Le macchine per pasta manuali hanno una manovella con cui si fa funzionare l’apparecchio mentre quelle elettriche hanno un motore integrato nella macchina che automatizza il processo di lavorazione dell’impasto. Questi modelli presentano un blocco che viene agganciato ad un tavolo o a un altro tipo di piano stabile. Con il blocco in questione si attacca successivamente un accessorio in cui si inserisce l’impasto da assottigliare, accessorio che permette a voi di inserire l’impasto in fessure di genere differente. L’impasto viene fatto passare attraverso queste fessurre che possono essere regolate tramite un’apposita rotella e, anche se il modello è manuale, è possibile automatizzarlo comprando un motorino a parte. Quest’ultimo può automatizzare il processo per creare la pasta. Quindi, nonostante ne esistano sia di manuali che di elettriche, è possibile renderle automatiche entrambe. Se preferite “sporcarvi le mani” e lavorare autonomamente sull’impasto, le macchine manuali vi piaceranno, altrimenti potete o automatizzare quest’ultime o comprare direttamente una macchina per la pasta elettrica.

I vantaggi di possedere una macchina per la pasta sono molti. Con essa è possibile ottenere sfoglie sottili senza l’ausilio di un mattarello o di un tradizionale lavoro manuale e, soprattutto, si risparmia molto tempo di lavoro. Inoltre, col fatto che comprare la pasta bella e pronta non costa pochi soldi (pur risparmiando tempo) con la macchina per la pasta si può scegliere personalmente gli ingredienti da impiegare per la produzione dell’impasto. Molti sono i modelli di macchina per la pasta. Di seguito vi elenchiamo quelli che abbiamo ritenuto prendere in considerazione, sia tenendo di conto la qualità-prezzo che le caratteristiche tecniche dei prodotti.

Impasto naturale vs. impasto artificiale: le differenze

Sia che sia un impasto manuale o un impasto prodotto da una macchina per pasta, una delle prime cose da assicurarsi prima di pensare di produrre un ottimo impasto è, innanzitutto, l’esperienza. Se inizialmente non sappiamo dove mettere le mani sarà difficile che il nostro impasto finale sia compatto e omogeneo al punto giusto ma, soprattutto, appetibile. D’altronde, l’esperienza si acquisisce solamente continuando a provare e a provare. Dopo alcune prove noterete che l’impasto verrà sempre più solido e il sapore migliorerà. Consigliamo quindi di armarsi di pazienza e fare nuovi tentativi. Tuttavia, un buon modo per migliorare i propri intenti è quello di capire come poter produrre un buon impasto fin da subito. Per prima cosa, è opportuno procurarsi 300 g di farina di grano tenero 00, 3 uova, 1 cucchiaio d’olio, ½ cucchiaino di sale e 1 cucchiaio di acqua (o 2 /3, in base alle nostre esigenze).

migliori-macchine-per-la-pasta-impastatricemaster

Una macchina per la pasta (sia manuale che elettrica) può darvi una notevole mano

Se ci avventureremo nell’impasto manuale, la prima cosa da fare è setacciare la farina a fontana su un piano di lavoro. Successivamente, dobbiamo aggiungere, nel centro del piano, uova, olio e sale. Una volta aggiunti questi ingredienti bisogna sbatterli usando una forchetta o un cucchiaio. Dopo aver incorporato un po’ di farina durante la mescolazione, si dovrebbe formare un impasto denso che si potrà modellare con le nostre mani. Ricordatevi che questo processo comporta ore di lavoro e molta pazienza. Senza di essa rischierete di creare solamente insensati ingarbugli di pasta. Come risolvere questi problemi di manualità? Senz’altro, una macchina per la pasta (sia manuale che elettrica) può darvi una notevole mano. Se prima dovevate completare l’operazione d’impasto facendo attenzione ad impastare manualmente in maniera corretta, ora sarà la vostra macchina che si sporcherà le mani.

Quindi, vi chiederete, è così semplice ora che abbiamo un mezzo tecnologico che svolge il lavoro per noi? Niente affatto. Il dosaggio degli ingredienti è pur sempre fondamentale. Ad esempio, uno scorretto dosaggio di sale potrebbe rovinare immediatamente il gusto dell’impasto. Non solo, anche i tempi di lievitazione, le tempistiche della cottura in forno e altri piccoli fattori come l’uso degli accessori adeguati condizioneranno la produzione della vostra pasta. Quindi fate attenzione anche se è una macchina a produrre automaticamente il vostro impasto. Le vostre scelte condizionano indubbiamente l’esito finale.

Le migliori macchine per la pasta

I brand in commercio che producono macchine per la pasta sono molti. Due fra i migliori sono senz’altro l’Imperia e il brand Marcato. Ciononostante, altre marche degne di nota sono la Philips e la Howell, non famose quanto le prime due ma comunque da tenere in considerazione.

macchina-per-la-pasta-marcato-atlas-150

Marcato Atlas 150 è una fra le migliori macchine per la pasta presenti in commercio, grazie al suo rapporto qualità-prezzo sensazionale

Una fra le tante macchine per pasta Marcato è la Marcato Atlas 150. Questa macchina per la pasta è un modello manuale ed è realizzata con materiali di alta qualità che non rilasciano residui nocivi nella preparazione della pasta. È proprio grazie a questa composizione qualitativa che produce un impasto eccellente e gustoso. Quattro sono i tipi di pasta che si possono realizzare: lasagne, spaghetti, tagliatelle e tagliolini. Tutti questi tipi di pasta possono essere realizzati con ben 10 misure differenti regolabili grazie ad un’apposita manovella.

All’interno della confezione della macchina è possibile trovare la suddetta manovella, un morsetto e un comodo ricettario. Ricordiamo che la manovella può essere cambiata se danneggiata e il morsetto, se non adattabile alla superfice dove andremo ad appoggiare la macchina, può essere cambiato senza problemi. Altri accessori possono essere acquistati separatamente dal prodotto (ben 14 sono gli accessori acquistabili). Con questi ultimi è possibile creare trenette, tagliolini e ravioli. Nonostante la sua manualità, si può acquistare a parte un motore che rende il tutto automatico. Senz’altro una fra le migliori macchine per la pasta presenti in commercio, la Marcato Atlas 150 è un prodotto qualitativo creato con cura dai suoi produttori. Grazie al suo prezzo accessibile, potrete spendere poco e avere tanto, visto il suo rapporto qualità-prezzo sensazionale.

le-migliori-macchine-per-la-pasta-marcato-atlasmotor

Marcato Atlasmotor ha il processo di lavorazione automatico e più rapido rispetto alle macchine per la pasta manuali

Altra macchina per la pasta migliore da non perder di vista è la Marcato Atlasmotor. Questo modello, a differenza della Atlas 150, è una macchina elettrica. Di conseguenza, il processo di lavorazione è automatico e leggermente più rapido rispetto alla manualità della Atlas 150. Grazie ad un semplice bottone, si può creare tagliatelle, spaghetti, taglierini e lasagne. Dopo aver inserito la sfoglia nella macchina, basta spingerlo ed il gioco è fatto. Considerate che una manopola può aiutarvi nella regolazione dello spessore da voi desiderato, spessore che può andare da 0 a 9. La macchina, realizzata in acciaio, presenta un corpo cromato mentre la parte interna è costituita da una lega leggermente più leggera. In questo modo, i residui della pasta sono praticamente nulli, evitando così che eventuali detriti metallici finiscano nell’impasto. Nonostante la macchina sia elettrica, la sua qualità è leggermente inferiore alla sua antagonista Atlas 150. Con il fatto che è di taglio economico ed inoltre elettrica, la macchina tende a volte ad incepparsi se lievemente sovraccaricata di lavoro. Tuttavia, questo piccolo difetto può esser tolto con l’esperienza. Una volta capito quanto impasto riesce a sopportare, la macchina non si incepperà più. Inoltre, è possibile acquistare separatamente un piccolo rullo per i ravioli. In questo modo, potrete avere non 4 ma bensì 5 tipi di pasta che potrete produrre grazie all’ausilio di questo piccolo accessorio.

Un’altra macchina per la pasta migliore da non perdere è senza dubbio l’Imperia Pasta Presto. Altro brand che segue la linea qualitativa della Marcato, ha prodotto questa macchina elettrica dal design elegante e soprattutto caratterizzata da un tipo di lavoro per niente rumoroso. Da notare che esiste anche unv’alternativa manuale di questo modello. Il prodotto è in acciaio cromato e presenta interni costruiti con un materiale antiaderente. In questo modo, l’impasto evita di attaccarsi negli interni durante la lavorazione. Con la macchina per pasta Imperia Pasta Presto è possibile utilizzare 2 differenti tipi di taglio (tagliatelle e fettuccine) e 6 regolazioni di spessore per la pasta. Se volete ampliare la scelta sui tipi di impasto, è possibile acquistare alcuni accessori che vi permetteranno di farlo, come ad esempio un accessorio utile per fare i ravioli ed un altro per fare gli gnocchi.

macchina-per-la-pasta-imperia-pasta-presto

Con la macchina per pasta Imperia Pasta Presto è possibile utilizzare 2 differenti tipi di taglio e 6 regolazioni di spessore per la pasta

Il suo prezzo non è esattamente accessibile ma, d’altronde, la macchina per pasta Imperia sono di gran qualità e vantano una esperienza pluriennale, basti pensare che produce macchine per pasta dal 1932. È grazie a queste caratteristiche che la macchina per pasta Imperia Pasta Presto è una delle migliori in circolazione.

Se desideriamo invece spendere un po’ meno denaro ma comunque non perdere troppo in qualità, le macchine targate Philips non sono prodotti da lasciar perdere. Ad esempio, un ottima macchina è la Philips Pasta Maker. Quest’ultima è una macchina per la pasta automatica indirizzata a chiunque desideri risparmiare tempo senza perdere il gusto e la compattezza dell’impasto. Difatti, la Philips Pasta Maker risulta un modello molto veloce a produrre la pasta. Bastano veramente pochi minuti per produrre una pasta fatta con la farina che si vuole, aggiungendo eventualmente uova all’impasto. La macchina presenta 4 dischi di modellazione, con cui si può produrre fettuccine, spaghettini, penne e lasagne. È possibile, successivamente, riporre la pasta prodotta in un piccolo cassetto posto nella parte inferiore della macchina. Oltre che possedere un vario ricettario all’interno della sua confezione, grazie ad un attrezzo che possiede questo modello specifico è possibile tagliare facilmente la pasta in fase di estrusione. Inoltre, la Philips Pasta Maker molto semplice da pulire. Questo prodotto potrebbe avere qualche piccolo punto in meno rispetto alle macchine per pasta Imperia e le macchine per pasta Marcato, ma tuttavia non è un modello da archiviare. Se desiderate essere veloci e produrre impasti decenti, questa macchina potrebbe fare al caso vostro.

macchina-per-la-pasta-philips-pasta-maker

Philips HR2355/09 è molto facile da smontare e da pulire ed ha un display digitale da dove è possibile selezionare il programma di lavoro

Non vi piace questo modello ma siete interessati al brand Philips? Vi consigliamo di dare un’occhiata alla Philips HR2355/09. Questa macchina per la pasta pesa poco meno di 7 kg e la plastica che la riveste è liscia ma allo stesso tempo molto solida. Infatti, è in gran parte rivestita in metallo. Da notare che questo modello è molto facile da smontare e, di conseguenza, da pulire. Le sue parti all’interno della macchina, nonostante non siano esattamente leggere, possono essere smontate e successivamente pulite con cura. La macchina presenta un piccolo cassetto dove poter riporre le trafile ed eventuali strumenti per pulire ed ha un display digitale da dove è possibile selezionare il programma di lavoro, il dosaggio (che può essere 200 o 250 g di farina, dosabile grazie ad un misurino incluso nel prodotto) e far partire (o fermare) la macchina con un semplice pulsante. Il modello possiede vari trafile per produrre spaghetti, fettuccine, penne, rigatoni, lasagne, ravioli e persino cannelloni. Inoltre, i suoi attrezzi per pulire la macchina sono molti, tutti adatti ad ogni specifica pulizia. Ad esempio, uno fra i tanti è un piccolo “cappuccio” che, se montato sulle trafile per spaghetti, spinge fuori i residui d’impasto. Questa macchina è un’ottima alternativa alla Philips Pasta Maker e, come avrete potuto notare, le ricette che si possono effettuare sono molte. Potrebbe essere più ingombrante, visti i suoi materiali, ma resta comunque un prodotto qualitativo.

Per quanto riguarda il brand Howell, non lasciatevi sfuggire la Howell MPP2000. Considerata l’azienda italiana (napoletana, per l’esatteza) che esporta di più verso l’estero, la Howell ha prodotto quest’ottima macchina per la pasta che non deluderà le vostre aspettative. Basti pensare che può produrre ben 7 tipi di pasta differenti, grazie alla presenza di 7 dischetti utilizzabili. I tipi di pasta che si possono produrre sono maccheroni, tagliatelle, spaghetti, capellini, vermicelli, linguine e pappardelle. Grazie al suo multiuso potrete sfogare la vostra creatività culinaria variando ogni giorno il tipo di pasta da produrre. Non è da tutti possedere una macchina per la pasta che può non solo produrre molti tipi di pasta, ma che può produrne di tipi rari e deliziosi.

La potenza della macchina è di 85 W e, in soli 5 minuti, può produrre un’ottima pasta. La Howell MPP2000 è anche molto facile da pulire e da montare, tutto grazie alle accurate istruzioni presente all’interno del manuale che illustrano come togliere i pezzi lavabili dal modello.

macchina-per-la-pasta-howell-mpp2000

I tipi di pasta che si possono produrre con Howell MPP2000 sono maccheroni, tagliatelle, spaghetti, capellini, vermicelli, linguine e pappardelle

All’interno della confezione si può trovare un misurino utile per preparare i dosaggi degli ingredienti. Nel manuale d’uso che troverete è spiegato come impiegarlo nel miglior modo possibile. Da notare che, durante l’impasto potrebbero esserci alcuni problemi di consistenza. In questi casi consigliamo di fare un po’ d’esperienza con questa macchina così da evitare intoppi in futuro. Una volta che si è capito adeguatamente come produrre pasta con questa macchina, è possibile sfornare ottime tagliatelle. L’impasto finale, solitamente, risulta solido e omogeneo, tutto in pochissimo tempo. Se poi non sarete del tutto soddisfatti, potete cambiare o aggiungere qualche ingrediente a vostro piacere per vedere se cambia qualcosa.

Particolarità della Howell MPP2000 è la sua capacità di insaccare le salsicce. Con un accessorio semplice da utilizzare si può aggiungere eventuali condimenti come spezie, sale o altro per preparare gli insaccati. Non solo 7 tipi di pasta, ma anche un ulteriore accessorio per insaccare le vostre salsicce. Fate attenzione a quando andrete a “consumare” la pasta prodotta. Consigliamo di mangiare l’impasto non dopo 2 giorni dalla preparazione. Inoltre è opportuno conservarla in un posto che non sia soggetto ad umidità per fare in modo che possa mantenere il sapore e la consistenza giusta. Per chiunque vuol disporre di una certa varietà in cucina, per quanto riguarda la produzione di pasta, la Howell MPP 2000 è senz’altro un’ottima scelta. La macchina ha un prezzo adeguato che va dai 60 ai 90 € ed è accessibile verso ogni tipo di utenza.

Considerazioni finali

Prima di procedere al lavoro, è necessario anche assicurarsi di alcuni piccoli passaggi tecnici prima di procedere verso i nostri lavoro, affinché eventuali intoppi o piccoli imprevisti non si presentino. Prima cosa da fare è fissare la macchina in maniera salda e sicura al piano di lavoro dove andremo a lavorare. Se non fissata adeguatamente, non solo la macchina rischia di muoversi durante il lavoro, ma rischia addirittura di creare danni interni. Altra cosa molto importante da considerare è scegliere i giusti ingredienti per preparare l’impasto, partendo anche dal più banale ingrediente. Ad esempio, la scelta della farina è fondamentale, il tipo di farina cambierà il gusto del vostro impasto radicalmente, quindi è bene scegliere con cautela. Ingredienti come uova, sale e lievito sono cruciali per la corretta formazione dell’impasto finale.

Importante è anche il tempo di lievitazione. È fondamentale avere pazienza per quanto riguarda la lievitazione dell’impasto, se non si rispetta la giusta tempistica non si avranno i risultati desiderati. Se invece si attende tutto il tempo di cui abbiamo bisogno, la pasta prodotta risulterà elastica e soprattutto facilmente lavorabile. Per preparare una pasta fresca, prima di tutto si necessita di infarinarla. Così facendo, la sfoglia non si appiccica ai cilindri ed è molto più facile stenderla. Inoltre, il piano di lavoro stesso dev’essere infarinato adeguatamente. Insomma, la farina è una sorta di base d’appoggio e riempimento per il prodotto finale, senza l’accurata dose sarà problematico creare impasti decenti.

È bene precisare che, se sceglierete una macchina manuale o elettrica, ovviamente avrete determinate caratteristiche in base alla vostra scelta. Una macchina manuale sarà più ecologica e meno costosa, ma implica un lavoro manuale. D’altro canto, il modello elettrico esclude il lavoro delle mani ma consuma a livello energetico ed il suo costo è maggiore rispetto ad un modello manuale. Se sapete già da che parte schierarvi, non avrete particolari problemi a scegliere fra la manuale o l’elettrica. Se invece non sapete cosa fare, consigliamo di usufruire di una macchina per la pasta manuale nei primi periodi, per poi scegliere in seguito se comprare un motorino a parte da collocare all’interno di essa. In questo modo verificherete con la vostra esperienza se è il caso di tenere un modello manuale o trasformarlo in uno elettrico.

Ricordatevi che è sempre possibile ampliare il vostro repertorio culinario per quanto riguarda la produzione  di pasta. In commercio esistono molteplici accessori per macchine per la pasta che potrebbero darvi una mano, accessori come il tagliasfoglia (oggetto che vi permette di tagliare la sfoglia mentre si prepara l’impasto), l’essicca-pasta (accessorio che vi permette di essiccare la pasta velocemente), la raviolatrice (utile per produrre i ravioli) e molti altri tipi di accessori che agevolano il lavoro. Sappiamo anche noi stessi che i cibi migliori sono quelli fatti in casa e, con una macchina per la pasta è possibile produrre impasti per pane, pizza o dolci in breve tempo e in maniera “artigianale”. Una vita frenetica e piena d’impegni non ci da sempre la possibilità di produrre cibo fatto in casa, ma la macchina per la pasta può senz’altro aiutare a produrre cibi sani e genuini. Se si ha una passione è sempre bene seguirla. Per creare impasti ad hoc si necessita della macchina per la pasta che ci piace di più e che rispetta le nostre esigenze. È quindi importante avere la sicurezza di possedere un apparecchio che resista e perduri nel tempo e che, soprattutto, ci soddisfi. È proprio per questo che prima di procedere per l’acquisto di una macchina per la pasta è opportuno capire quali sono i nostri obiettivi in cucina e comprendere se il prodotto da noi desiderato fa al caso nostro.

Commenta per primo

      Commenta

      ImpastatriceMaster

       

      NON FARTI SCAPPARE LE OFFERTE MIGLIORI SU AMAZON!

       

      Klarstein Bella